Il Messaggio di Prem Rawat

“Non è il mondo che ha bisogno di pace, ma le persone. È necessario che la pace si manifesti nella vita di ogni persona. La pace che stiamo cercando è dentro di noi. È nel cuore, sta aspettando solo di essere sentita, ed io posso aiutarvi a farlo.”
Prem Rawat

 

Le radici profonde della Pace

Presentando Prem Rawat in occasione di un evento svoltosi a Roma nella sala delle conferenze della Camera dei Deputati, il Presidente Emilio Colombo ha descritto così il pensiero dell’ospite: “Nelle nostre riflessioni sulla pace, sovente ci siamo imbattuti in due definizioni di essa che appartengono alla nostra cultura e alle sue radici cristiane: La pace “tranquillitas ordinis” oppure “opus iustitiae pax”.

 

Prem RawatMa può esservi una “tranquillitas” che esista nelle cose, se prima non esiste nel cuore dell’uomo e ne guida l’agire? E potrebbe avere un impegno (opus) per la giustizia fra gli uomini e fra i popoli se esso non ha radici profonde in ciascuna persona umana e nel suo cuore?” E sottolineando il particolare approccio di Prem Rawat all’argomento ha aggiunto: “Egli guarda alla pace non solo come una assenza di guerra, ma, anzitutto, come un atteggiamento dello spirito, un seme che deve germogliare, crescere e fruttificare nel cuore dell’Uomo, di ogni uomo.”

Parlando della pace ai giovani membri del Rotary Internazionale, in Svezia nel 2006, Prem Rawat ha affermato:
“Voglio esprimere la mia stima per la vostra nobile aspirazione ad ottenere i risultati che vi siete prefissi. Allo stesso tempo vi invito anche a volgere lo sguardo dentro di voi e a scoprire il senso della vostra esistenza. Siate voi stessi. Siate appagati ogni giorno così da poter appagare altre persone. Comincia tutto da voi. Siate consapevoli del fatto che se non provate pace in voi potreste non essere in grado di portarla ad altri.”

 

Un impatto trasversale

Prem Rawat viaggia gran parte dell’anno per rispondere ai numerosi inviti che riceve da tutto il mondo.

prw torinoL’Italia è una tappa ricorrente del suo itinerario. Negli ultimi anni ha visitato le città di Roma, Milano, Torino e Livorno, richiamando un pubblico crescente. Dalle grandi città di tutti i continenti ai piccoli villaggi dell’Asia il suo più recente ciclo di conferenze ha visto una partecipazione di oltre un milione e mezzo di ascoltatori. I suoi interventi raggiungono un pubblico sempre più numeroso anche attraverso la televisione via cavo e via satellite e il Web.

In Sudamerica e Australia canali televisivi locali e nazionali ospitano programmi con i suoi discorsi. In Inghilterra Sky TV ha dedicato uno spazio fisso su uno dei suoi canali satellitari al programma intitolato “Words of Peace“. In India ed Europa il canale è trasmesso dal satellite Hotbird.